News

Genny Savastano riposa, intanto faccio il gay tenero

news

Dimenticate Genny Savastano: in «Puoi baciare lo sposo» (che esce in 400 copie l’1 marzo, distribuito da Medusa), Salvatore Esposito è il tenero Paolo, che a Berlino incontra l’anima gemella in Antonio (Cristiano Caccamo). La coppia approfitta delle festività pasquali per andare a trovare i genitori di Antonio (Diego Abatantuono e Monica Guerritore) a Civita di Bagnoregio, comunicandogli l’intenzione di sposarsi. Dopo la prima sorpresa mamma Anna accoglie con affetto figlio e fidanzato, mentre papà Roberto (che di Civita è anche il sindaco di solo apparenti idee progressiste), è irremovibile nel rifiuto di celebrare le nozze del figlio gay. È questo il punto di partenza della commedia scritta (con Giovanni Bognetti) e diretta da Alessandro Genovesi, prodotta dalla Colorado e interpretata, tra gli altri, da Dino Abbrescia, Diana Del Bufalo, Beatrice Arnera, Rosaria D’Urso e Antonio Catania. «Non volevo che nessuno fosse rappresentato in maniera sbagliata, ma questo è un film, non una proposta di legge, una commedia dove la storia ha un clima leggero e dove ho chiesto una recitazione non parodistica», ha premesso Alessandro Genovesi, che ha avuto anche la collaborazione di Diversity per essere sicuro di non turbare la sensibilità LGBTI nel film, ispirato alla piece teatrale «My Big Gay Italian Wedding» di Anthony J. Wilkinson. di Oscar Cosulich


twitter facebook
 Indietro

Vuoi saperne di più? SERVIZIO LIVELLO NAZIONALE

Per consulenza siamo presenti a Padova, VeneziaMestre, Treviso,
Verona San Bonifacio, Pordenone, Castelfranco, Udine e Vicenza!




tutte le nostre sedi sono adiacenti alla stazione dei treni
back-to-top

Agenzia LuiLuiLeiLei usa i cookie per offrirti una migliore esperienza di navigazione. OK Maggiori informazioni