Invia un messaggio al +39 3490893495 con età, zona e descrizione, ti invieremo alcuni profili più adatti a te della tua zona.

Torna indietro
Elon Musk e la figlia trans
Elon Musk

Elon Musk dà la colpa alla scuola per aver “indottrinato” la figlia trans al marxismo

Nelle sue dichiarazioni pubbliche, prima deride e attacca l’intera comunità LGBTQIA+ e non esita a lasciarsi andare a commenti apertamente omobitransfobici.

Poi, si dichiara sorpreso e addolorato quando la figlia transgender decide di rompere ogni legame con lui.

Questa è la contraddizione abissale che traspare dall’estratto della nuova biografia di Elon Musk, attesa sul mercato americano il 12 settembre prossimo.

Nell’estratto, diffuso in anteprima dal Wall Street Journal, Musk apre un varco nella sua vita personale mentre ripercorre la sua scalata nel mondo degli affari, dall’inizio della sua carriera imprenditoriale fino alla posizione di potere e influenza che detiene oggi.

Uno degli aspetti più controversi è la relazione con la figlia, Vivian Jenna Wilson, che ha adottato il cognome della madre, Justine Wilson autrice canadese con la quale il magnate è stato sposato per otto anni, dal 2000 al 2008 come simbolo tangibile della sua volontà di distaccarsi definitivamente dal padre.

Oggi diciannovenne, Vivian aveva intrapreso il processo legale per la modifica del nome e dell’identità di genere nel 2022, subito dopo essere diventata maggiorenne.

Tuttavia, aveva fatto coming out in famiglia già due anni prima, mantenendo la notizia riservata per timore della reazione del padre.

Nel modulo per la modifica del nome e della propria identità di genere, la giovane aveva dichiarato:

Non ho più alcuna relazione o desiderio di associazione con mio padre biologico in qualsiasi modo, forma o contesto.“.

Musk attribuisce questa frattura nella relazione paterna a un’influenza esterna, nello specifico alla Crossroads School di Los Angeles.

Vivian Jenna Wilson contro il padre

Secondo il magnate, questa istituzione accademica di alto profilo avrebbe “indottrinato” Vivian nell’ideologia marxista, insegnandole a credere che tutte le persone ricche siano fondamentalmente malvagie.

«[Vivian] ha spostato le sue convinzioni politiche ben oltre il socialismo, identificandosi come comunista e adottando la visione che l’abbondanza materiale è intrinsecamente malvagia. Questa divergenza ideologica ha causato un dolore profondo a Musk, superato soltanto dalla perdita devastante del suo primogenito, Nevada. Musk attribuisce parzialmente l’orientamento ideologico di sua figlia all’educazione ricevuta alla Crossroads, un istituto educativo progressista di Los Angeles. Inoltre, egli ritiene che Twitter fosse permeato da un clima simile, che tende a soffocare le voci di orientamento destrorso e anti-establishment» si legge nell’estratto.

Naturalmente, nessuno può arrogarsi il diritto di interpretare il dolore a seguito di una tragedia così profonda come la perdita di un figlio. Tuttavia, è impossibile non notare la profonda di dissonanza cognitiva che sembra permeare la comprensione di Musk sulla situazione.

Da un lato, la sua disposizione a veicolare messaggi ostili verso gruppi marginalizzati, mentre dall’altro, l’incredulità per il rifiuto della figlia, che appartiene a una di queste comunità.

Il quadro complessivo che emerge dall’estratto è quello di un individuo in conflitto, che sembra non riconoscere le implicazioni e le conseguenze delle sue azioni e dichiarazioni pubbliche.

È quindi interessante attendere la pubblicazione completa della biografia, che potrebbe fornire un quadro più dettagliato della personalità di Elon Musk.

Tuttavia, ciò che è già evidente è che la complessità dei suoi rapporti personali e le sue scelte pubbliche sono intrinsecamente legati, e che l’aspetto pubblico della sua vita non può essere separato da quello privato senza dare luogo a significative incongruenze.

 

Potrebbe interessarti anche...

Love Lies Bleeding: tra passione e violenza
Love Lies Bleeding: tra passione e violenza è un thriller romantico che affronta temi audaci e  controversi con una maestria sorprendente. Il nuovo film di Rose Glass cattura l’attenzione dello spettatore sin dalle prime scene, immergendolo in un mondo di passione, violenza e tradimento. La regista nel lungometraggio critica una società caratterizzata dalla violenza e […]
Leggi di più
Italia opposto dell’Irlanda
Italia opposto dell’Irlanda. L’Italia vince il 25° posto su 27 sui diritti in Europa. Il report riguardo i voti singoli all’Europarlamento fanno rabbrividire. In coda, dopo il nostro paese, si trovano solamente Ungheria e Polonia. Il report Il report redatto da Forbidden Colours nel documento QueerYourEu Research Report mostra come le politiche a livello europeo […]
Leggi di più
LGBTQ: cinque date cruciali
LGBTQ: cinque date cruciali. La storia della comunità LGBT hanno radici molto lontane, dal VI secolo Avanti Cristo agli anni ’50 ecco cinque tappe importanti per l’affermazione della comunità omosessuale. LGBTQ: cinque date cruciali Saffo – VI Secolo a.C. Saffo, poetessa greca, nata nel 630 a.C e morta nel 570 a.C. Da Saffo derivano i […]
Leggi di più

Vuoi saperne di più?

Siamo presenti a Padova, Venezia Mestre, Treviso, Verona San Bonifacio, Pordenone, Udine e Castelfranco!
Contatta l’agenzia vicino a te