Invia un messaggio al +39 3490893495 con età, zona e descrizione, ti invieremo alcuni profili più adatti a te della tua zona.

Torna indietro
Miss Italia è solo per chi nata donna?
miss italia

Miss Italia è solo per chi nata donna? Federico Barbarossa, ragazzo trans, sfida Mirigliani e si iscrive al concorso

Nei giorni scorsi Patrizia Mirigliani, patron di Miss Italia, ha più volte ribadito che solo chi è nata biologicamente donna può iscriversi al concorso. Questo dice il regolamento dal lontano 1947.

Parole che hanno spalancato le porte ad un dibattito quanto mai attuale, rilanciato dalla recente elezione a Miss Olanda di Rikkie Valerie Kollé, modella e attrice transgender di 22 anni. Facendo riferimento proprio alle parole di Mirigliani sullo storico regolamento di Miss Italia, il colpo di genio è venuto a Federico Barbarossa, ragazzo trans che all’anagrafe è ancora registrato con il deadname (Deadnaming indica l’atto di riferirsi ad una persona transgender usando il nome e il genere che le apparteneva prima del cambio di identità sessuale).

Il giovane, regolamento alla mano, si è così iscritto a Miss Italia.

Attivista dell’associazione MIXED Lgbtqia+ di Bari, Federico ha lanciato una provocazione che è presto diventata virale: “Quando ho sentito parlare dell’assurdo regolamento mi è venuto spontaneo!”, ha dichiarato Barbarossa. “Sono stato assegnato al genere femminile alla nascita ma mi sono sempre sentito un ragazzo“.

Un gesto di scherno in segno di protesta per dimostrare che il genere è un costrutto sociale, che la biologia non ci definisce e che la presa di posizione di Mirigliani si dimostra non in linea con i tempo come forse lo è il suo concorso“, hanno precisato da MiXED lgbtqia+. “Ma ogni donna dovrebbe poter decidere liberamente d icandidarsi ad essere la più bella d’Italia, se lo ritiene, senza lasciare che qualcuno la discrimini in quanto donna trans“.

 

 

Potrebbe interessarti anche...

Italia opposto dell’Irlanda
Italia opposto dell’Irlanda. L’Italia vince il 25° posto su 27 sui diritti in Europa. Il report riguardo i voti singoli all’Europarlamento fanno rabbrividire. In coda, dopo il nostro paese, si trovano solamente Ungheria e Polonia. Il report Il report redatto da Forbidden Colours nel documento QueerYourEu Research Report mostra come le politiche a livello europeo […]
Leggi di più
LGBTQ: cinque date cruciali
LGBTQ: cinque date cruciali. La storia della comunità LGBT hanno radici molto lontane, dal VI secolo Avanti Cristo agli anni ’50 ecco cinque tappe importanti per l’affermazione della comunità omosessuale. LGBTQ: cinque date cruciali Saffo – VI Secolo a.C. Saffo, poetessa greca, nata nel 630 a.C e morta nel 570 a.C. Da Saffo derivano i […]
Leggi di più
Dignitas infinita: emarginata la comunità LGBTQ
Dignitas infinita: emarginata la comunità LGBTQ. Il Dicastero della Dottrina della Fede ha emanato il documento “Dignitas infinita circa la dignità umana” l’8 aprile. A cura del prefetto Manuel Fernandez e firmato da Papa Francesco. Lo scritto manifesta l’animo conservatore della Chiesa riguardo i diritti dell’individuo e un animo più progressista su temi di comodo […]
Leggi di più

Vuoi saperne di più?

Siamo presenti a Padova, Venezia Mestre, Treviso, Verona San Bonifacio, Pordenone, Udine e Castelfranco!
Contatta l’agenzia vicino a te