Invia un messaggio al +39 3490893495 con età, zona e descrizione, ti invieremo alcuni profili più adatti a te della tua zona.

Torna indietro
Papa Francesco
papa

Papa Francesco: “Sì al battesimo per i figli di coppie gay e lesbiche. Le persone trans possono essere madrine, padrini e testimoni di nozze”

Nel mese del Transgender Day of Remembrance, ricorrenza che ogni 20 novembre commemora le vittime dell’odio e del pregiudizio verso le persone transgender, la conferma di Papa Francesco. Sì al battesimo per i figli di coppie omogenitoriali e sì alle persone transessuali come madrine, padrini di battesimo e testimoni di nozze.

Bergoglio ha controfirmato una dichiarazione del prefetto del dicastero per la Dottrina della fede, il cardinale argentino Victor Manuel Fernandez. Anche i figli nati tramite gestazione per altri, con due papà o due mamme, possono essere battezzati.

Il cardinal Fernandez ha replicato a sei domande arrivate a Roma la scorsa estate da mons. José Negri, vescovo di Santo Amaro, che aveva sollevati dubbi in tal senso. Le sue risposte sono state certificate dal Pontefice.

A determinate condizioni”, si legge nel documento online riportato da LaRepubblica, “si può ammettere al compito di padrino o madrina un transessuale adulto che si fosse anche sottoposto a trattamento ormonale e a intervento chirurgico di riattribuzione di sesso.

Una persona transessuale “può ricevere il battesimo, alle medesime condizioni degli altri fedeli”.

“Se non vi sono situazioni in cui c’è il rischio di generare pubblico scandalo o disorientamento nei fedeli”.

Infine, “non c’è nulla nella vigente legislazione canonica universale che proibisca ad una persona transessuale di essere testimone di un matrimonio”.

Battesimo dei figli gay

Risposte nette anche nei confronti del battesimo di figli con genitori dello stesso sesso, “adottati o ottenuti con altri metodi come l’utero in affitto”. “Perché il bambino venga battezzato ci deve essere la fondata speranza che sarà educato nella religione cattolica”, scrive il prefetto per la Dottrina della fede. Anche una persona omosessuale può fare da padrino o madrina ad un battesimo, ma “diverso è il caso in cui la convivenza di due persone omoaffettive consiste, non in una semplice coabitazione, bensì in una stabile e dichiarata relazione more uxorio, ben conosciuta dalla comunità”.

La debita prudenza pastorale esige che ogni situazione sia saggiamente ponderata”, conclude il cardinal Fernadez, precisando come si possa  “comunque assistere il battezzando, durante il rito, non solo come padrino o madrina ma, altresì, come testimoni dell’atto battesimale”. “Non c’è nulla nella vigente legislazione canonica universale che proibisca ad una persona omoaffettiva e che convive di essere testimone di un matrimonio”.

Novembre è il mese della consapevolezza e della visibilità delle persone transgender: ecco perché è importante.

Il 20 Novembre è il TDOR e cioè il Transgender Day Of Remembrance (giorno dedicato alla memoria delle vittime di discriminazioni e violenze anti-T).

Potrebbe interessarti anche...

Love Lies Bleeding: tra passione e violenza
Love Lies Bleeding: tra passione e violenza è un thriller romantico che affronta temi audaci e  controversi con una maestria sorprendente. Il nuovo film di Rose Glass cattura l’attenzione dello spettatore sin dalle prime scene, immergendolo in un mondo di passione, violenza e tradimento. La regista nel lungometraggio critica una società caratterizzata dalla violenza e […]
Leggi di più
Italia opposto dell’Irlanda
Italia opposto dell’Irlanda. L’Italia vince il 25° posto su 27 sui diritti in Europa. Il report riguardo i voti singoli all’Europarlamento fanno rabbrividire. In coda, dopo il nostro paese, si trovano solamente Ungheria e Polonia. Il report Il report redatto da Forbidden Colours nel documento QueerYourEu Research Report mostra come le politiche a livello europeo […]
Leggi di più
LGBTQ: cinque date cruciali
LGBTQ: cinque date cruciali. La storia della comunità LGBT hanno radici molto lontane, dal VI secolo Avanti Cristo agli anni ’50 ecco cinque tappe importanti per l’affermazione della comunità omosessuale. LGBTQ: cinque date cruciali Saffo – VI Secolo a.C. Saffo, poetessa greca, nata nel 630 a.C e morta nel 570 a.C. Da Saffo derivano i […]
Leggi di più

Vuoi saperne di più?

Siamo presenti a Padova, Venezia Mestre, Treviso, Verona San Bonifacio, Pordenone, Udine e Castelfranco!
Contatta l’agenzia vicino a te