Invia un messaggio al +39 3490893495 con età, zona e descrizione, ti invieremo alcuni profili più adatti a te della tua zona.

Torna indietro
Putin contro i gay “malati mentali”
putin

Putin contro i gay “malati mentali”

Putin ha detto che è pronto ad essere istituito un centro di “ricerca” per studiare il comportamento delle persone LGBTQ+ e proporre “terapie di conversione”. Intanto la Duma ha approvato la proposta di legge contro gli interventi di cambio sesso: saranno possibili sono in caso di anomalie congenite.

Quel lontano 17 Maggio 1990

La stretta contro le persone che appartengono alla comunità LGBTQ+ in Russia si fa sempre più forte. Nel paese dov’è reato anche solo parlare pubblicamente di temi legati all’omosessualità o alla transizione di genere, si è discusso di nuovi provvedimenti tra i quali è previsto che i soggetti “sporvvisti” di un orientamento sessuale vengano trattati come “malati mentali”. Per volere dello stesso Putin, la duma ha dato il via alla creazione di un istituto che si occupi di studio e ricerca del “comportamento sociale” per studiare gli individui della comunità LGBTQ+

La notizia è stata diffusa da Novaya Gazeta, quotidiano russo considerato dal Cremlino come dissidente, tanto che la redazione è stata costretta spostarsi fuori dai confini nazionali per evitare le vessazioni del regime

Come ha fatto sapere il ministro della Sanità russo Mikhail Murashko, questo centro avrebbe allo studio anche una “cura” obbligatoria per dare a queste persone a una “sessualità normale”, una sorta di “terapia di conversione” fatta di percorsi psicologici e fisiologici “per riportare le idee sul proprio ruolo gender alla realtà”. Il nuovo istituto di ricerca nascerà come estensione del Centro di psichiatria e narcologia Serbsky, che dal 1960 al 1980 già si occupava di discutibili cure piscologiche, visto al suo interno venivano rinchiusi i dissindenti del regime sovietico, dichiarati anche loro malati di mente e spesso anche torturati.

Potrebbe interessarti anche...

Italia opposto dell’Irlanda
Italia opposto dell’Irlanda. L’Italia vince il 25° posto su 27 sui diritti in Europa. Il report riguardo i voti singoli all’Europarlamento fanno rabbrividire. In coda, dopo il nostro paese, si trovano solamente Ungheria e Polonia. Il report Il report redatto da Forbidden Colours nel documento QueerYourEu Research Report mostra come le politiche a livello europeo […]
Leggi di più
LGBTQ: cinque date cruciali
LGBTQ: cinque date cruciali. La storia della comunità LGBT hanno radici molto lontane, dal VI secolo Avanti Cristo agli anni ’50 ecco cinque tappe importanti per l’affermazione della comunità omosessuale. LGBTQ: cinque date cruciali Saffo – VI Secolo a.C. Saffo, poetessa greca, nata nel 630 a.C e morta nel 570 a.C. Da Saffo derivano i […]
Leggi di più
Dignitas infinita: emarginata la comunità LGBTQ
Dignitas infinita: emarginata la comunità LGBTQ. Il Dicastero della Dottrina della Fede ha emanato il documento “Dignitas infinita circa la dignità umana” l’8 aprile. A cura del prefetto Manuel Fernandez e firmato da Papa Francesco. Lo scritto manifesta l’animo conservatore della Chiesa riguardo i diritti dell’individuo e un animo più progressista su temi di comodo […]
Leggi di più

Vuoi saperne di più?

Siamo presenti a Padova, Venezia Mestre, Treviso, Verona San Bonifacio, Pordenone, Udine e Castelfranco!
Contatta l’agenzia vicino a te