Invia un messaggio al +39 3490893495 con età, zona e descrizione, ti invieremo alcuni profili più adatti a te della tua zona.

Torna indietro
Russia: LGBTQIA+ è un’organizzazione terroristica
Russia LGBTQIA+ è un'organizzazione terroristica

Russia: il movimento LGBTQIA+ è un’organizzazione terroristica. Lo scorso novembre la Corte Suprema della Federazione Russa aveva dichiarato estremista il movimento LGTBQIA+ reputandolo pericoloso per la solidità del territorio nazionale. Questa decisione ha creato un precedente di estrema pericolosità in quanto impone proibizioni verso un’intera categoria di persone basata su attributi personali.
Oggi la Russia aggiunge il movimento LGBTQIA+ all’interno della propria lista nera di terroristi ed estremisti.

Repressione e raid

La repressione della comunità LGBTQIA+, intensificata già da tempo, è aumentata causando più arresti e raid.
Pochi giorni dopo la rielezione del presidente Putin e dalla conferma della legge contro la comunità LGBTQIA+ è avvenuto un raid all’interno di un locale. La polizia russa è entrata con forza all’interno del locale per arrestare il direttore artisico e la manager.
I due soggetti son stati costretti a sdraiarsi con il viso rivolto a terra mentre gli agenti confiscavano gli abiti e le parrucche alle drag queen lasciandole seminude di fronte al pubblico sconcertato.

Il futuro

Aleksander Klimov, direttore artistico, accusato della scelta delle drag queen per le performance e Diana Kamilyanova, la manager, incriminata di aver registrato i video delle esibizioni resteranno in custodia in attesa del processo previsto per il 18 maggio.
Gli imputati, definiti come “soggetti di orientamento sessuale non convenzionale” sono accusati di promuovere “le ideologie e le attività dell’organizzazione LGBTQIA+ internazionale, proibita nel paese” potrebbero essere condannati a una reclusione di 10 anni per “l’organizzazione di attività estremiste”.

Il clima all’interno del territorio russo è quello di repressione totale, obiettivo prestabilito e raggiunto dal presidente Vladimir Putin.

Potrebbe interessarti anche...

Italia opposto dell’Irlanda
Italia opposto dell’Irlanda. L’Italia vince il 25° posto su 27 sui diritti in Europa. Il report riguardo i voti singoli all’Europarlamento fanno rabbrividire. In coda, dopo il nostro paese, si trovano solamente Ungheria e Polonia. Il report Il report redatto da Forbidden Colours nel documento QueerYourEu Research Report mostra come le politiche a livello europeo […]
Leggi di più
LGBTQ: cinque date cruciali
LGBTQ: cinque date cruciali. La storia della comunità LGBT hanno radici molto lontane, dal VI secolo Avanti Cristo agli anni ’50 ecco cinque tappe importanti per l’affermazione della comunità omosessuale. LGBTQ: cinque date cruciali Saffo – VI Secolo a.C. Saffo, poetessa greca, nata nel 630 a.C e morta nel 570 a.C. Da Saffo derivano i […]
Leggi di più
Dignitas infinita: emarginata la comunità LGBTQ
Dignitas infinita: emarginata la comunità LGBTQ. Il Dicastero della Dottrina della Fede ha emanato il documento “Dignitas infinita circa la dignità umana” l’8 aprile. A cura del prefetto Manuel Fernandez e firmato da Papa Francesco. Lo scritto manifesta l’animo conservatore della Chiesa riguardo i diritti dell’individuo e un animo più progressista su temi di comodo […]
Leggi di più

Vuoi saperne di più?

Siamo presenti a Padova, Venezia Mestre, Treviso, Verona San Bonifacio, Pordenone, Udine e Castelfranco!
Contatta l’agenzia vicino a te