Invia un messaggio al +39 3490893495 con età, zona e descrizione, ti invieremo alcuni profili più adatti a te della tua zona.

Torna indietro
Thailandia: sì al matrimonio egualitario
thailandia-si-al-matrimonio-egualitario

Thailandia: sì al matrimonio egualitario. La Thailandia sarà presto il primo paese del Sud-Est Asiatico ad approvare il matrimonio egualitario garantendo alle coppie dello stesso sesso pari diritti matrimoniali.

La commissione parlamentare ha approvato un emendamento al codice civile e commerciale del Paese in cui in riferimento al matrimonio, dove non compare più unione tra “uomo e donna” ma “unione tra due individui”.

Sì al matrimonio egualitario

Il progetto di legge storico sarà sottoposto al voto della Camera dei Rappresentanti il 27 marzo, per essere esaminato in seconda e terza lettura. Se otterrà l’approvazione, dovrà passare al vaglio del Senato e successivamente ricevere l’assenso reale. Si stima che l’intero iter legislativo sarà completato entro la fine dell’anno, probabilmente dopo la stagione estiva.
Questa legge assicura alle coppie omosessuali dalla maggiore età in su diritti e protezioni legali equivalenti per le coppie dello stesso sesso, comprendenti eredità, vantaggi fiscali e possibilità di adottare minori.

Il Bankok Post riporta l’impegno di Somsak Thepsuthin, il vice Primo Ministro, a garantire, in modo inclusivo per tutti i sessi, il diritto di sposarsi. Il vice Primo Ministro ha menzionato il sondaggio avvenuto a livello nazionale che ha riportato lo strabiliante dato di consenso, ben il 96%, al matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Il sostegno del paese alla comunità LGTBQ+

La Thailandia sostiene la comunità LGBTQ+ da molto tempo, nel 2015 ha negato la discriminazione legata al sesso mentre nel 2018 le unioni civili sono divetate legge.
In Asia solo altri due paesi mostrano sostegno alla comunità LGBTQ+ legalizzando i matrimoni tra le persone dello stesso sesso, Taiwan e Nepal. I paesi restanti dell’Asia tutt’ora rifiutano di legalizzare le unioni omosessuali o le ritengono un’atto criminale.

Potrebbe interessarti anche...

Italia opposto dell’Irlanda
Italia opposto dell’Irlanda. L’Italia vince il 25° posto su 27 sui diritti in Europa. Il report riguardo i voti singoli all’Europarlamento fanno rabbrividire. In coda, dopo il nostro paese, si trovano solamente Ungheria e Polonia. Il report Il report redatto da Forbidden Colours nel documento QueerYourEu Research Report mostra come le politiche a livello europeo […]
Leggi di più
LGBTQ: cinque date cruciali
LGBTQ: cinque date cruciali. La storia della comunità LGBT hanno radici molto lontane, dal VI secolo Avanti Cristo agli anni ’50 ecco cinque tappe importanti per l’affermazione della comunità omosessuale. LGBTQ: cinque date cruciali Saffo – VI Secolo a.C. Saffo, poetessa greca, nata nel 630 a.C e morta nel 570 a.C. Da Saffo derivano i […]
Leggi di più
Dignitas infinita: emarginata la comunità LGBTQ
Dignitas infinita: emarginata la comunità LGBTQ. Il Dicastero della Dottrina della Fede ha emanato il documento “Dignitas infinita circa la dignità umana” l’8 aprile. A cura del prefetto Manuel Fernandez e firmato da Papa Francesco. Lo scritto manifesta l’animo conservatore della Chiesa riguardo i diritti dell’individuo e un animo più progressista su temi di comodo […]
Leggi di più

Vuoi saperne di più?

Siamo presenti a Padova, Venezia Mestre, Treviso, Verona San Bonifacio, Pordenone, Udine e Castelfranco!
Contatta l’agenzia vicino a te