Inserisci il tuo annuncio gratis! Compila i campi richiesti e l’annuncio verrà revisionato dallo staff. → Crea Annuncio

Torna indietro
Una “X” fondamentale per la battaglia non-binaria
Una-X-fondamentale-per-la-battaglia-non-binari

Una “X” fondamentale per la battaglia non-binaria. Prima battaglia per l’introduzione del genere “X” sui documenti di identità.
Il caso di una persona trans* portato in tribunale a Bolzano ha suscitato questioni riguardo la legittimità costituzionale. La persona ha richiesto che all’interno dei propri documenti il proprio sesso venga identificato con il termine “X” e non maschio o femmina. L’Italia, si sa, è uno Stato che non riconosce l’esistenza di persone “non binarie” ragion per cui la “X” risulta essere passo fondamentale da intraprendere.

I fatti

La persona ha presentato ricorso al Tribunale di Bolzano lo scorso mese per richiede la modifica dei propri documenti anagrafici indicando X come sesso. Ha richiesto di poter effettuare l’operazione di mastectomia, la ricostruzione del torace, che in Italia non rientra è riconosciuta come una mutilazione del proprio corpo.
La Corte di Bolzano ha accolto il ricorso ma non essendo parte del proprio potere ha rimandato la delibera alla Consulta, tracciando i principi costituzionali del nostro paese per raggiungere l’obiettivo.
I dubbi della Corte riguardano sia la scelta dicotomica maschio/femmina, sia nel mettere in obbligo persone trans* di dover affrontare un procedimento giudiziario per potersi sottoporre a un percorso terapeutico.

La Costituzione

La Costituzione Italiana non cita espressamente la tutela d’identità di genere ma gli articoli sanciscono il diritto di uguaglianza, in particolare l’art. 3: «tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali» e l’art. 2 «La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo, sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale».

In altri termini la Costituzione riconosce i diritti individuali, indipendentemente da sesso, razza, classe sociale, orientamento politico e sessuale.

Agenzia LuiLuiLeiLei vi fa incontrare persone single certificate con cui poter costruire una relazione seria o un’amicizia.

Potrebbe interessarti anche...

Giornata internazionale contro l’omofobia
Giornata internazionale contro l’omofobia: 17 maggio Il 17 maggio del 1990 segna un fondamentale spartiacque nella storia dei diritti LGBTQ+. Quel giorno, con la rimozione dell’omosessualità dalla lista delle malattie mentali da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, si compie un atto di enorme importanza. Questo gesto non è solo un riconoscimento della natura non patologica […]
Leggi di più
LGBTQIA+: L’evoluzione dei diritti nel tempo
Dalla lotta all’orgoglio: l’evoluzione dei diritti LGBTQIA+ nel corso della storia Negli ultimi decenni, la lotta per i diritti LGBTQIA+ ha segnato importanti traguardi, ma le sfide rimangono ancora oggi. Questo articolo esplorerà l’evoluzione dei diritti delle persone LGBTQIA+ nel corso della storia, evidenziando le vittorie significative ottenute e le sfide ancora presenti che richiedono […]
Leggi di più
Laguna Pride 2024
Laguna Pride 2024: Venezia pronta a tingersi di colori e rivendicare diritti Venezia si prepara ad accogliere nuovamente il Laguna Pride, un evento che si distingue per il suo messaggio dirompente e la sua carica di attivismo. L’edizione 2024, in programma per domenica 9 giugno, si preannuncia come un momento di grande visibilità e di […]
Leggi di più

Vuoi saperne di più?

Siamo presenti a Padova, Venezia Mestre, Treviso, Verona San Bonifacio, Pordenone, Udine e Castelfranco!
Contatta l’agenzia vicino a te