Inserisci il tuo annuncio gratis! Compila i campi richiesti e l’annuncio verrà revisionato dallo staff. → Crea Annuncio

Torna indietro
Walt disney e pro vita

Esattamente 100 anno fa, era il 15 ottobre del 1923.

Walt e Roy Disney fondavano l’azienda che sarebbe poi diventata The Walt Disney Company, ovvero una delle aziende che hanno fatto la storia del cinema, dell’entertainment e del merchandising, creando sogni e fondando un impero.

Per l’occasione Pro Vita & Famiglia onlus è tornata all’attacco della Disney odierna, a loro dire colpevole di essersi piegata ad una fantomatica propaganda LGBTQIA+.

Nel marzo del 2022 Karey Burke, presidente della Disney General Entertainment, alla guida di piattaforme streaming The Walt Disney Company come Disney+, Hulu e Star, nonché le sue reti via cavo e di trasmissione tra cui ABC, The Disney Channel e FX, aveva promesso che l’obiettivo dell’azienda era quello di arrivate ad un 50% dei personaggi televisivi legato a “gruppi minoritari“.

Non unicamente LGBTQIA+, con tutte le differenze del caso che Coghe finge di non capire.

Nel dubbio Pro Vita & Famiglia onlus ha lanciato una nuova protesta “contro l’agenda ideologica della Disney“, presentandosi alle porte di Disneyland Paris con un camion, su cui si vede Topolino accecato dall’arcobaleno tappare la bocca a due bambini terrorizzati, con sopra scritto “Basta propaganda LGBT nei cartoni“. Hashtag, #BoicottaDisney.

Dura e puntuale la replica di Rosario Coco, Presidente di Gaynet.

“A prescindere da numeri e percentuali, va ribadito per l’ennesima volta che vedere personaggi omosessuali o transgender nei cartoni animati non modifica l’identità di bambine e bambine, ma li rende solo migliori e più inclusivi di alcuni genitori, tra cui proprio quelli di Pro Vita, che oggi si trovano a Disneyland a protestare per la presunta “propaganda LGBT”. Intanto questi continui appelli alla cautela su temi per loro “divisivi e sensibili” non fanno altro che alimentare odio e diffidenza verso migliaia di ragazzi e ragazze nelle nostre scuole. Se ProVita vuole difendere le generazioni più giovani da minacce reali come bullismo, cyberbullismo, abusi e violenza di genere, la smetta di urlare alla propaganda gender e di opporsi alle linee guida OMS sull’educazione sessuale e affettiva nelle scuole: non abbiamo bisogno dei terrapiattisti che se la prendono con Topolino”.

In passato ProVita ha raccolto firme contro i paperi gay in Ducktales, contro il Pride di Disneyland e contro Lightyear causa presenza di due mamme. Ora ha deciso di andare a ‘sfidare’ una delle più grandi, ricche e potenti aziende al mondo con un camion.

Potrebbe interessarti anche...

UE: Italia non favorevole a diritti LGBTQ
UE: Italia non favorevole a diritti LGBTQ. In occasione della Giornata Internazionale contro l’Omobitransfobia, i paesi membri dell’UE sono stati invitati a sottoscrivere una risoluzione che impegna ad implementare politiche nazionali mirate alla tutela delle persone LGBTQIA+. Questo documento rappresenta un importante passo verso il riconoscimento e la protezione dei diritti LGBTQIA+ in tutta Europa. […]
Leggi di più
Giornata internazionale contro l’omofobia
Giornata internazionale contro l’omofobia: 17 maggio Il 17 maggio del 1990 segna un fondamentale spartiacque nella storia dei diritti LGBTQ+. Quel giorno, con la rimozione dell’omosessualità dalla lista delle malattie mentali da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, si compie un atto di enorme importanza. Questo gesto non è solo un riconoscimento della natura non patologica […]
Leggi di più
LGBTQIA+: L’evoluzione dei diritti nel tempo
Dalla lotta all’orgoglio: l’evoluzione dei diritti LGBTQIA+ nel corso della storia Negli ultimi decenni, la lotta per i diritti LGBTQIA+ ha segnato importanti traguardi, ma le sfide rimangono ancora oggi. Questo articolo esplorerà l’evoluzione dei diritti delle persone LGBTQIA+ nel corso della storia, evidenziando le vittorie significative ottenute e le sfide ancora presenti che richiedono […]
Leggi di più

Vuoi saperne di più?

Siamo presenti a Padova, Venezia Mestre, Treviso, Verona San Bonifacio, Pordenone, Udine e Castelfranco!
Contatta l’agenzia vicino a te